Si parla di “Rita”